E se il male minore per l’Italia fosse il fallimento?

fallimento italiaCon il sistema messo in atto dall’Europa e da Monti, a pagare le conseguenze maggiori sono i cittadini italiani. Perché? Perché paesi e banche stanno speculando sulla pelle degli Italiani, un default spaventa più loro che noi per il semplice fatto che i debiti non li salderebbe più nessuno, allora cercano di intimorirci imponendoci contemporaneamente quello che dobbiamo fare.
Hanno obbligato la Grecia di licenziare i dipendenti pubblici, di non pagare gli stipendi, di aumentare tasse, ecc. eccc., ed i greci l’hanno dovuto fare.

Allora andiamo verso il “default” così nessuno toccherà (ancora) le nostre tasche, anche se questo potrebbe significare il ritorno alla Lira e l’isolamento dai mercati finanziari (tanto la borsa nell’ultimo decennio ha fatto più danni che bene).

Ma la nostra moneta molto svalutata comporterebbe anche ritorno alla competitività in termini produttivi (altro che aprire fabbriche in Romania) e turistici: saremmo invasi da turisti da tutto il mondo e ci sarebbe lavoro per tutti.

L’ Islanda insegna: con un referendum popolare hanno deciso che i titoli di stato non dovevano essere pagati ed il governo ha espletato la volontà del popolo, piaccia o no la vera democrazia è questa.

E se il male minore per l’Italia fosse il fallimento?ultima modifica: 2011-11-16T10:12:00+00:00da uomosenzapalle
Reposta per primo quest’articolo