PD: cambiare davvero, o sparire definitivamente

Lettera a Bersani


Cari vertici ed elettori del PD
,

avete tutte le ragioni di arrabbiarvi (leggasi “rosicare“) per una vittoria facile facile buttata via, ma la colpa è solo vostra che non avete voluto le elezioni dopo l’uscita di scena Berlusconi: gli Stellati allora si sarebbero fermati ad un piccolo 5-7%, il Pdl sarebbe scomparso sotto gli scandali (Formigoni, Fiorito, Lega, processi) mentre voi avreste governato con un bel 60-65% comodo di voti.

Avete preferito appoggiare Monti terrorizzati (forse) da un default nazionale, ma alla fine il debito pubblico è cresciuto ancora, nuove e più salate tasse, consumi e produzione fermi, mentre di riforme e tagli di spesa nemmeno l’ombra

Ora ci troviamo in un “Paese con le pezze al culo, che ci spreme come limoni butta nel cesso 22 miliardi a carico completo dei contribuenti (la TAV) … Un anno e mezzo per 20 metri di buco è una cosa indegna” (cit. Grillo).

Per mancanza di fondi dobbiamo tagliare il riscaldamento nelle scuole e gli stipendi agli insegnanti, ma le grandi opere pubbliche proseguono con i loro costi spaventosi (Tav, Pedemontana, Brebemi, Expo) proseguono con i loro costi spaventosi. 

 

E mentre si scopre un nuovo decreto Monti che sblocca 40 miliardi da prestare alle banche, le aziende che vantano crediti con la Pubblica Amministrazione vengono ignorate e vanno verso il fallimento. E ancora le nuove assunzioni a Montecitorio, la legge che obbliga il parlamento ad assumere come dipendenti persone che hanno già lavorato per i partiti, e così via… Per non parlare della figuraccia istituzionale con il caso dei marò.


Non ci siamo proprio.


Un padre che gestisce in questo modo i conti della famiglia, verrebbe buttato fuori casa dai suoi stessi figli!

 

Questo meraviglioso altruismo e spirito per gli interessi per la nazione di Bersani e di tutti quelle parti politiche “responsabili” che finora hanno dissanguato gli italiani non incanta più nessuno, sopratutto quando accusate il Movimento 5 Stelle di irresponsabilità. Ma chiediamo a voi: dov’è stata sino ad oggi tutta questa vostra responsabilità?

Domanda: perché il M5S non vuole scendere a compromessi con il Pd? 

Perché la sinistra ha governato quasi quanto la destra in questo ventennio.
Perché la sinistra ha governato intere regioni lasciando situazioni finanziarie disastrose.
Perché state ancora giocando al Risiko della politica barattando cariche e poltrone.
Perché state ancora cincischiando su vecchie logiche che hanno portato il paese sull’orlo del baratro.


Non funzionano più, non servono più, non le vuole più nessuno, nemmeno i vostri stessi elettori.


L’Italia è alla deriva economica ed istituzionale
. Troppo tardi per qualunque cosa.

Sono come gli ultimi 5 minuti di una finale di Champions che sta perdendo 2 – 0.
Chiedetevi allora se è il caso adesso di mettersi a discutere sulla formazione e sul modulo di gioco da adottare.
La risposta è chiaramente NO!
Non c’è più tempo,
si deve cambiare qualcosa, fare qualcosa in fretta, di radicale e decisivo.

Bersani… Bersani… non potete chiedere al Movimento 5 Stelle di venire verso di voi, perché sono l’espressione di un paese arrabbiato, che vuole davvero il cambiamento, sapete già che non lo faranno!

Altro che dire “ci vuole un miracolo“, come se fossi caduto giù dal pero, rinnovatevi veramente se avete il coraggio.


Bersani, hai l’opportunità storica di diventare il Gorbaciov della nostra nazione.


Fate questo atto di coraggio
, fate un governo con il M5S appoggiando in pieno tutti i suoi punti, vedrete che in 5 anni di governo stabile l’ Italia rinascerà e governerete per altri 20 anni con la maggioranza assoluta!

 

PD: cambiare davvero, o sparire definitivamenteultima modifica: 2013-03-27T16:26:00+00:00da uomosenzapalle
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “PD: cambiare davvero, o sparire definitivamente

Lascia un commento